Il finale più bello: Le Farine si prendono i play-off

Stampa

b_330_260_15593462_0___images_stories_0002.RassegnaStampa2015.16_esultanza_vs_ferrara_2.jpgSettebello con play-off: Ariano completa uno straordinario finale di regular season regalandosi il settimo successo consecutivo (record societario in A2) ed il conseguente approdo ai playoff. Le ufitane stendono anche Palermo e chiudono all’ottavo posto. Nei quarti di finale (al meglio delle tre gare) troveranno la capolista La Spezia e proveranno a ripetere l’impresa di tre stagioni fa. Al Pala Mangano il successo ha portato la firma della coppia Cupido-Celmina, semplicemente devastante (34 punti in due). Pur perdendo il match a rimbalzo, Ariano ha vinto il confronto sotto le plance con Zanetti e Celmina in evidenza. L’efficacia dell’attacco irpino sta tutto nel 22/38 da due con il misero 6/30 delle avversarie. La gara. Si parte con 30 minuti di ritardo a causa dello sciopero dei controllori di volo che ha rallentato l'arrivo delle "leonesse" al Pala Mangano.
LA GARA - L’avvio è a strappi: sette a zero di parziale sull’asse Cupido-Celmina a cui Palermo replica con Manzotti e la giovanissima play Costanza Verona (7-7 al 4’). Il duello straniero sotto le plance è ad appannaggio di Celmina e Zanetti che allungano sul (7-13 al 6’) costringendo coach Torriero a preferire Marta Verona in luogo della lituana Bungaitè. Nonostante il predominio a rimbalzo delle padrone di casa, Le Farine controllano senza particolari difficoltà trovando i primi punti di Valerio (15-23 al 20’). Pirotecnico l’avvio di ripresa per le siciliane che centrano il bersaglio da oltre l’arco con Manzotti e Riccardi (21-23 al 21’). E’ proprio Riccardi a firmare il pareggio dalla lunetta. Le ulteriori due triple di Manzotti sono l’ultimo acuto delle siciliane (29-26 al 26’). Ariano spinge sull’acceleratore e piazza un parziale choc di 9-0 in chiusura di frazione. A firmarlo Cupido e Celmina con la partecipazione di Valerio che insacca da oltre l’arco (29-35 al 30’). Le leonesse sentono l’odore del sangue ed azzannano la preda. Palermo capitola definitivamente sotto le triple di Guerri e Valerio (31-42 al 31’). Le notizie che arrivano dagli altri campi blindano sia il quinto posto di Palermo che l’ottavo di Ariano. In casa ufitana si festeggia mentre le insaziabili Cupido e Celmina continuano a banchettare (38-54 al 37’). Gli ultimi tre giri di lancette servono solo a rendere il passivo meno pesante alle padrone di casa.

MADDALENA VISION PALERMO – LE FARINE MAGICHE ARIANO IRPINO: 46-57
Maddalena Vision Palermo: Riccardi 13, Cerasolan.e., Verona C. 11, Aleo n.e., Ferretti, Ferrara n.e., Manzotti 17, Verona M. 3, Ermito, Bungaitè 2, Tennenini. Coach: Torriero.
Le Farine Magiche Ariano Irpino: Paparo, Valerio 11, Falanga M., Santabarbara, Guerri 5, Albanese, Maggi n.e., Cupido 18, Celmina 16, Zanetti 7, De Michele n.e.. Coach: Ferazzoli
Parziali: (8-13); (15-23); (29-35)
Arbitri: Matteo Spinelli di Roma, Daniele Valleriani di Ferentino (FR)

Risultati 26^ giornata (13^ Rit): Palermo - Ariano Irpino: 46-57; Stabia - Ancona: 63-68; Bologna - Salerno: 81-34; Castel S.Pietro - Viareggio: 66-54; Empoli - Civitanova M.: 58-55; Ferrara - La Spezia: 55-61; Viterbo - Brindisi: 81-64.

Classifica finale: La Spezia 50; Ferrara 44; Castel S.Pietro 34; Bologna 32; Palermo 30; Stabia 28; Empoli, Ariano Irpino 26;, Viterbo, Civitanova M., Viareggio 22; Ancona, Salerno 10; Brindisi 8.

Playoff - Quarti di finale: La Spezia - Ariano Irpino; Bologna - Palermo; Castel San Pietro - Stabia; Ferrara - Empoli. Playout - Semifinali: Civitanova M. - Salerno; Viareggio - Ancona. Brindisi retrocessa in B.

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Web Master & Web Designer: Fiore Desiderato - Graphics Designer: Michele Roca