Ariano cede sotto canestro. Per Civitanova vittoria doppia

Stampa

b_330_260_15593462_0___images_stories_0002.RassegnaStampa2015.16_vorlova.jpgAltro stop per Le Farine Magiche che inanellano la quinta sconfitta nelle prime sei giornate del girone di ritorno. Civitanova Marche esce alla distanza e regola le irpine ribaltando anche il -5 dell’andata. Protagonista del match la pivot ceca Tereza Vorlova. Dominatrice incontrastata sotto le plance, ha chiuso con 29 punti, 12 rimbalzi e 37 di valutazione. Non da meno la prestazione di Perini: 18 punti con 3/6 da oltre l’arco. Ad Ariano non è bastato l’avvio fulmineo (2-15 al 7’). Le ragazze di coach Ferazzoli hanno perso la battaglia sotto canestro (38-28 il computo dei rimbalzi) dove la triade Zanetti-Albanese-Celmina ha dovuta alzare bandiera bianca contro Vorlova. Non sono bastati i 18 punti di Celmina ed il finale in crescendo della solita Valerio. Troppo prevedibile e monodimensionale l’attacco delle ospiti (solo 1/8 da tre) che nella circostanza hanno dovuto fare a meno anche dell’influenzata Cupido.

LA GARA - L’aggressività di Ariano sorprende Civitanova. Le ospiti partono con il piede sull’acceleratore: tutto il quintetto va a bersaglio. Il parziale di 2-15 al 7’ ha quasi dell’incredibile considerando che Civitanova resta all’asciutto dal campo con appena sei tiri tentati. Ferazzoli inserisce Albanese in luogo di Zanetti per contenere Vorlova. Le marchigiane si rifugiano dalla lunetta dove cominciano a costruire la rimonta. E’ di Gomes il primo canestro dal campo. I liberi di Perini riaprono il match già al primo mini intervallo (11-15 al 10’). Ci pensa la tripla di Gomes a lanciare definitivamente le ragazze di coach Melappioni. Il black-out delle Farine si protrae. Ne nasce un parziale complessivo di 18-0 in 5’ a cavallo dei primi due quarti (20-15 al 12’). Albanese e Maggi ridanno fiato allo sterile attacco ospite, mentre una tripla di Perini fa registrare il massimo vantaggio interno (25-19 al 14’). Ferazzoli tiene in panca sia Guerri che Paparo e si affida a Maggi in cabina di regia per larghi tratti. Cemina si ricorda di essere una straniera e piazza sette punti consecutivi che sono ossigeno puro. E’ Zanetti a ridurre al minimo le distanze all’intervallo lungo (31-30). Il terzo quarto è scintillante. Vorlova inizia il suo show (38-30 al 22’), ma Ariano ripete il buon terzo quarto di Viterbo. Sono Maggi e Celmina a confezionare un parziale di 10-0 (38-40 al 26’) che illude. Vorlova è semplicemente immarcabile per le varie Zanetti, Albanese e Celmina (49-40). L’unica tripla di Valerio tiene a galla le ospiti (49-45 al 30’). L’ala bolzanina è l’ultima ad arrendersi. Si resta in scia fino all’ultimo giro di lancetta con Vorlova e Perini protagonista da un lato e Valerio e Celmina dall’altro (60-56 al 38’). Ariano si ferma qui e Civitanova dalla lunetta riesce a ribaltare anche il -6 dell’andata.

LE FARINE MAGICHE ARIANO IRP. – INFA FEBA CIVITANOVA M.: 66-60
Infa Feba Civitanova Marche
: Gomes 8, Perini 18, Bocola n.e., Trobbiani 2, Romano, Di Costanzo 6, Marinelli 1, Stronati n.e., Vorlova 29, Manzini 2. Coach: Melappioni.
Le Farine Magiche Ariano Irpino: Paparo, Valerio 17, Falanga M. n.e., Santabarbara, Falanga A. n.e., Guerri 4, Albanese 2, Maggi 15, Celmina 18, Zanetti 4, De Michele n.e. Coach: Ferazzoli.
Parziali: (11-15); (20-15); (18-15); (17-15)
Arbitri: Lorenzo Grazia di San Pietro in Casale (BO), Federica Servillo di Perugia.

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Web Master & Web Designer: Fiore Desiderato - Graphics Designer: Michele Roca