Ferazzoli tuona: "Merito di più da questo gruppo"

Stampa

b_330_260_15593462_0___images_stories_0002.RassegnaStampa2015.16_ferazzoli_vs_la_spezia.jpgIl sogno di uscire dal tunnel della crisi è svanito ancora una volta nelle fasi decisive del match. Come a Viterbo, ancora di più contro la capolista La Spezia, le arianesi ha difettato di lucidità e sangue freddo al di là dei limiti tecnici che pur persistono nel gruppo guidato da coach Ferazzoli. Le irpine si allontanano dal nono posto, ora distante quattro punti, e restano sempre più invischiate in zona play-out. Ad affiancarle al quart’ultimo posto ora c’è Viareggio.

"MERITO DI PIU'" - E’ lo stesso trainer argentino a non usare mezze misure parlando apertamente di crisi: “Abbiamo approcciato la gara nel modo giusto. Volevamo spingere la transizione e lo abbiamo fatto. Nel primo tempo abbiamo compiuto le scelte più opportune in penetrazione o cercando il tiro da fuori con Valerio. Non abbiamo capitalizzato come dovevamo. Poi il solito black-out. In difesa si sono rivisti gli stessi errori sulle tiratrici da oltre l’arco che ci sono costati la gara a Viterbo. In attacco siamo troppo statiche. Non abbiamo poi la risma tecnica per permetterci certe forzature. In un momento di crisi come quello che attraversiamo, non possiamo permetterci certi giochi di prestigio. E’ un atteggiamento inaccettabile. Io e la mia assistente Valentina Calandrelli non ci meritiamo una roba simile per la mole di lavoro che profondiamo durante tutta la settimana”.

URGONO DECISIONI - Il calendario è tutto in salita. Restano da affrontare tutte le big del campionato. Domenica prossima il match a Civitanova, contro l’attuale nona in classifica, è davvero l’ultima spiaggia per sperare in una salvezza anticipata. In realtà sarebbe opportuno che ci si preparasse con lucidità e lungimiranza ai play-out. L’exploit di Salerno contro Empoli ha lasciato l’ultimo posto al tandem Ancona- Brindisi con le pugliesi che appaiono le più serie indiziate alla retrocessione diretta. Dalla decima alla penultima si affronteranno nel primo turno play-out al meglio delle tre gare. Le perdenti poi s’incroceranno con le omologhe provenienti dal tabellone play-out del girone A per decretare le altre due retrocesse. Gli innesti di Paparo e Guerri, come era prevedibile, hanno tamponato un’emergenza ma non hanno portato quel salto di qualità che si cercava. Cupido, rientrata contro La Spezia, avrà bisogno almeno di altri quindici giorni per poter immaginare di ritornare sui propri livelli. Sotto canestro quel posto vacante dall’inizio della stagione è ancora lì. Tanti i rifiuti incassati dal sodalizio rossoblù: Richter, Di Costanzo, Gelfusa, Visconti, Brunetti oltre alle esose richieste della fuoriclasse Dacic. Il tempo stringe: a fine mese il mercato chiude i battenti. Bisogna fare presto se si vuole evitare guai maggiori. Il gioco di parole è quanto mai calzante: alle Farine serve come il pane qualità offensiva sia sul perimetro, dove è evidente l’assenza di una leader, sia sotto canestro, dove Albanese e Zanetti sono encomiabili per impegno ma con chiari limiti. Celmina il suo compitino lo svolge con discreti risultati personali ogni domenica. Ma non è lesa maestà affermare che la lettone non ha le stimmate della "straniera" o almeno di quella che servirebbe ad una formazione in difficoltà come quella arianese. La palla passa anche agli sponsor Lo Conte e Caccavo: serve concretezza ed un sacrificio economico commisurato all’importanza della categoria e del patrimonio da salvaguardare. In questi anni forse è proprio questo che è mancato: la passione, l'impegno del presidente Cirillo ed i risultati agonistici, non hanno avuto il supporto adeguato: le entrate spesso sono state inferiori al "minimo sindacale".

DOPPI TESSERAMENTI - Intanto qualcosa si muove in uscita. La società punta a far crescere due suoi prospetti. Ilaria De Michele avrà la possibilità di giocare in doppio tesseramento con la Givova Scafati in serie B. Nell’under 20 della compagine salernitana troverà spazio anche l’ala-centro bulgara, classe ’98, Polina Chelenkova che sta completando il suo periodo di formazione italiana.

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Web Master & Web Designer: Fiore Desiderato - Graphics Designer: Michele Roca