Ariano fa harakiri a Viterbo, rimonta e beffa all'overtime

Stampa

b_330_260_15593462_0___images_stories_0002.RassegnaStampa2015.16_Guerri_vs_Viterbo.jpgAriano si suicida a Viterbo. Le Farine Magiche affondano nel supplementare dopo una gara accorta che aveva preso la strada dell’Irpinia nell’ultimo quarto allorquando il vantaggio delle ragazze di coach Ferazzoli aveva toccato anche le 13 lunghezze. Un autentico harakiri con un overtime praticamente non giocato dalle rossoblù, completamente in bambola per l’occasione sprecata. Il dato più importante non lo troverete sulle statistiche di legabasket femminile. E’ quello relativo al plus-minus del nuovo arrivo Giorgia Guerri. Con lei in campo Ariano ha chiuso sul +13. Un dato che era addirittura di +29 al 35’ quando coach Ferazzoli ha deciso di riproporre una deludente Paparo: il suo plus-minus (-32) dice molto di più del suo 1 di valutazione. Guerri ha dato vivacità ed efficacia all’attacco arianese che ha finalmente potuto verificare anche le potenzialità di Zanetti e Celmina (30 punti in tandem, mai in questa stagione). Non è bastato e forse non basterà. Bisogna guardare seriamente al mercato e recuperare al più presto Rosa Cupido in vista della sfida casalinga di domenica prossima contro la capolista La Spezia.

LA GARA - Le Farine sono frizzanti in avvio. Guerri, lanciata subito in quintetto da coach Ferazzoli, appare padrona della situazione. I primi acuti sono di Zanetti (4-7 al 3’), mentre Maggi e Yordanova si confrontano con successo nel tiro da oltre l’arco. Proprio la bulgara di casa è il pericolo numero uno di una prima frazione dal punteggio elevato con buone percentuali al tiro da entrambi i lati (19-16 al 10’). La staffetta in cabina di regia tra Paparo e Guerri è premiante per la nuova arrivata. E’ Celmina a giovarsene. La lettone è in doppia cifra già al 12’ (23-26 al 15’). Le padrone di casa pur non brillando da due (4/13 nel secondo quarto) fanno buona guardia a rimbalzo con Cutrupi e sfruttano i minuti in panchina di Guerri, rimettendo la freccia con la seconda tripla di Yordanova ed i canestri di Riccobono (32-31 al 20’). La ripresa parte nel segno delle padrone di casa che trovano anche il massimo vantaggio (40-33 al 24’). Ferazzoli ripropone Guerri e la gara cambia come d’incanto: 15-2 di parziale suggellato da una tripla della stessa play siciliana. L’ulteriore parziale netto di 15-0, a cavallo dell’ultimo mini intervallo, fa volare le ospiti addirittura sul +13 (42-55 al 34’). Sembra fatta. Ferazzoli ripropone Paparo e Viterbo trova il jolly: tre triple di fila: prima Yordanova, poi Flauret e Filoni riaprono il match (57-59 al 38’). Ciaravella, nonostante i quattro falli, compie l’ultimo sforzo che allunga la gara all’overtime (59-59 al 40’). Ariano ha la palla del successo, ma la perde rovinosamente. Le ospiti accusano il colpo oltre il lecito. Il supplementare è una spremuta di sangue: Viterbo affonda il coltello con Ciaravella e Yordanova che mette a segno la quarta tripla della serata. Le Farine restano all’asciutto lasciando punti ed una seria ipoteca sui play-off alle laziali.

LE FARINE MAGICHE ARIANO IRP. – DEFENSOR VITERBO: 72-61
Defensor Viterbo
: Orchi 2, Filoni 3, Yordanova 22, Riccobono 8, Ciaravella 15, Romagnoli 6, Bassani n.e., Flauret 10, Porcu n.e., Cutrupi 1, Ndiaye n.e., Spirito 5. Coach: Scaramuccia.
Le Farine Magiche Ariano Irpino: Paparo, Valerio 10, Falanga M. n.e., Santabarbara 3, Falanga A. n.e., Guerri 5, Albanese 2, Maggi 11, Celmina 16, Zanetti 14, De Michele n.e. Coach: Ferazzoli.
Parziali: (19-16); (13-15); (10-17); (17-11); (13-2)
Arbitri: Davide Cirinei di San Vincenzo (LI), Stefania Luporini di Lucca.

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Web Master & Web Designer: Fiore Desiderato - Graphics Designer: Michele Roca