Guerri verso la firma, ma sfuma l'ingaggio di Richter

Stampa

b_330_260_15593462_0___images_stories_0002.RassegnaStampa2015.16_guerri_con_palermo_2014-2015.jpgE’ una settimana di novità in casa Ariano. La sconfitta casalinga nello “spareggio” play-off contro Empoli ha allontanato sensibilmente l’obiettivo, ora distante quattro punti, ma ha avuto il merito di rompere la lentezza operativa su un mercato che resta comunque avaro di soluzioni di primissimo livello. Al termine del match, coach Ferazzoli aveva ribadito l’urgenza delle sue richieste: un playmaker ed una lunga.

GUERRI LA PRIMA MOSSA - La prima casella sarà, con ogni probabilità, occupata da Giorgia Guerri.La 21-enne play siciliana, è giunta martedì sul Tricolle per una breve periodo di prova. “E’ un play scattante, fa correre molto la palla, spinge il contropiede e difende bene a tutto campo mettendo pressione” chiarisce Ferazzoli. “La stiamo valutando, ovviamente le manca il ritmo partita, ma sembra avere una buona predisposizione ad assimilare i nostri giochi”. Si va verso la fumata bianca. La giocatrice di Avola, allevata a Priolo da coach da Santino Coppa e lo scorso anno a Palermo in A3, sarà la sostituta di Marta Vargiu e dividerà con Nunzia Paparo le responsabilità in cabina di regia.

IL NUOVO ASSETTO - Una mossa che libererà Rosa Cupido dalle incombenze di playmaking, lasciandole il ruolo di prima punta dell’attacco arianese. La cestista di Torre del Greco è guarita dal processo infiammatorio al piede che l’ha bloccata in quest’ultimo mese. “Non so se riusciremo ad averla con noi sabato sera a Viterbo”. Sarà Camilla Valerio a completare il nuovo assetto sul perimetro con Valentina Maggi prima alternativa alla coppia Cupido-Valerio. Il capitano continua a convivere con il suo problema al ginocchio: “E’ un fastidio che avverte nel post gara e la costringe ad un lavoro differenziato nei primi giorni della settimana. La sta penalizzando in termini di ritmo gara”.

CACCIA ALLA LUNGA - Le novità potrebbero non limitarsi a Giorgia Guerri. Sembra non essere andato a buon fine l’assalto ad Alice Richter, ala-centro triestina, in uscita da Villafranca di Verona, ma con un passato recente in massima serie con le canotte di Pozzuoli, Ragusa e Lucca. In un primo tempo le difficoltà della trattativa apparivano legate alla volontà della giocatrice di scegliere una situazione logistica favorevole, non lontana da casa, così come ci aveva confermato laconicamente il suo agente. In realtà è forte il corteggiamento del Cus Cagliari ma la cestista si è accasata a Broni, autentica schiacciasassi del girone A della Serie A2. L'alternativa, sebbene non dello stesso spessore, è già pronta. Si lavora per portare ad Ariano, Lucia Di Costanzo, centro 24-enne di Pomigliano d’Arco, attualmente in forza a Civitanova Marche con la cui canotta ha affrontato le rossoblù lo scorso 15 novembre. “Non c’è molto sul mercato in questo momento. Lucia è una giocatrice più di quantità. E una grande lottatrice, una ragazza di squadra. Viene dalla scuola della Dike, fa parte della stessa nidiata delle varie Cupido e Bocchetti. Mi conosce, è una ragazza intelligente che può calarsi nella nostra realtà e darci una mano. Potrebbe essere uno dei nostri rinforzi”. Di Costanzo sarà il nuovo centro e ciò farebbe migrare Ance Celmina nel suo ruolo naturale di ala grande con Eleonora Zanetti a dare manforte dalla panchina alla front line titolare.

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Web Master & Web Designer: Fiore Desiderato - Graphics Designer: Michele Roca