Ariano in caduta libera, sconfitta anche contro Palermo

Stampa

b_330_260_15593462_0___images_stories_0002.RassegnaStampa2015.16_Valerio_vs_Palermo.jpgEsordio di 2016 tutto in salita per Le Farine Magiche che cedono in casa contro Palermo. Davanti a pochi intimi, le ragazze di coach Ferazzoli hanno scontato le pesantissime assenze. A quelle annunciate di Vargiu e Cupido si è aggiunta anche la defezione di capitan Maggi. La difesa a zona, il furore agonistico di Valerio e Zanetti, l’applicazione delle più giovani (l’under 18 Falanga 25 minuti sul parquet) non è bastata. Il divario a rimbalzo e le percentuali asfittiche da sotto hanno pesato così come lo 0/8 dall’arco. Palermo si è limitata all’ordinaria amministrazione chiudendo addirittura con un 1/19 nel tiro da due. Con un reparto guardia ridotto all’osso le difficoltà si sono palesate sin dall’avvio: 10 palle perse e ben 9 rimbalzi offensivi concessi nel primo quarto. Peraltro Palermo non ne approfitta a pieno (0/11 da tre nel primo tempo) ma riesce a controllare senza troppi patemi. In evidenza le sorelle Verona: la sedicenne Costanza in avvio, la più esperta Marta Verona nel prosieguo (8-18 al 10’). Palermo tenta la fuga con Bungaitè (14-28 al 15’). Ferazzoli si affida addirittura ad un’inedita Camilla Valerio in posizione di play. Un quintetto altissimo con l’intero pacchetto lunghe contemporaneamente sul parquet. La difesa a zona è foriera di sensazioni positive in chiusura di prima frazione (20-32 al 20’). Su queste indicazioni Ariano ritorna in campo con uno spirito diverso. Riccardi con cinque punti di fila (l’unica tripla a bersaglio di Palermo) sembra chiudere i giochi (20-37 al 22’). Il format con le quattro lunghe esalta l’atipicità di Valerio e Zanetti che corrono in transizione sfruttando il buon lavoro della difesa a zona. Il parziale di 12-0 è esaltante (32-37 al 25’). L’aggancio però non riesce: Riccardi ed un gioco da tre punti di Marta Verona riportano il distacco in doppia cifra (32-42 al 29’). L’1/4 dalla lunetta di Zanetti non aiuta. Nell’ultima frazione le irpine non riescono a ridurre il vantaggio. Palermo, pur non brillando in attacco, limita la transizione delle arianesi che a difesa schierata faticano. Un paio di conclusioni da oltre l’arco di Valerio meriterebbero maggiore fortuna: il punteggio s’inchioda sul 39-50 e fa gioco delle ospiti che mettono in cassaforte il risultato con Aleo e Manzotti.

LE FARINE MAGICHE ARIANO IRPINO – MADDALENA VISION PALERMO: 39-53
Ariano Irpino
: Valerio 10, Falanga M., Santabarbara 8, Falanga A. 2, Albanese 2, Maggi n.e., Celmina 8, Zanetti 9, Caccavo n.e., De Michele. Coach: Ferazzoli
Palermo: Riccardi 11, Verona C. 6, Aleo 2, Ferretti 8, Ferrara, Manzotti 2, Verona M. 11, Ermito 4, Bungaitè 9, Tennenini n.e. Coach Torriero
Parziali: (8-18); (20-32); (33-44)
Arbitri: Nunzio Spano di Sannicandro di Bari (BA), Cosimo Schena di Castellana Grotte (BA)

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Web Master & Web Designer: Fiore Desiderato - Graphics Designer: Michele Roca