Napoli e Battipaglia in finale al Gavagnin. Ariano e Castellammare si giocano il terzo posto

Stampa

b_330_260_15593462_0___images_stories_001.Comunicati2014.15_valerio_vs_basket_santagnese.jpgTutto secondo copione al Pala Cardito. Napoli e Battipaglia regola con relativa tranquillità le pratiche Castellammare ed Ariano. Saranno loro a contendersi la terza edizione del Trofeo Gavagnin.
La prima uscita di Ariano con la nuova denominazione “Le Farine Magiche” si è conclusa con il punteggio di 50-81 per Battipaglia. Un risultato maturato in avvio quando le salernitane, nonostante le assenze di Orazzo e Grey hanno fatto sentire subito la loro superiorità tecnica con Zanoguera e soprattutto fisico-atletica con Treffers. In casa arianese buon secondo quarto (17-17 il parziale) allorquando la difesa è riuscita ad arginare il predominio delle avversarie. Da lavorare in attacco (solo Maggi in doppia cifra) sia in transizione che a difesa schierata dove i margini di miglioramento sono però evidenti.
LA GARA - Partenza choc 3-17 al 5’ con Battipaglia dominante a rimbalzo offensivo e trascinata da una superba Zanoguera. Per la guardia spagnola 13 punti nel primo quarto (8-26 al 10’): saranno 22 alla fine. Buona la reazione di Ariano che impatta nella seconda frazione (17-17 il parziale con Maggi, Valerio (nella foto) e Celmina in evidenza) riuscendo a contenere il gap fisico con un buon tempismo nelle chiusure difensive (25-43 al 20’). Il buon momento delle padrone di casa continua in avvio di ripresa, ma non si va oltre il -15 (30-45 al 22’). Una fiammata di Battipaglia vale il parziale di 9-0 con i primi punti di Bonasia (32-55 al 26’). Un divario che resterà pressoché costante nell’ultima parte di gara in cui Treffers (21 punti) da una parte e Maggi (17) dall’altra rimpinguano il proprio bottino personale.
L’ALTRA SEMIFINALE - Nell’altra semifinale successo altrettanto scontato per la Saces Mapei Napoli nonostante le pesanti assenze della guardia-ala croata ex Ragusa, Jelena Ivezic (influenzata) e delle tre extracomunitarie (la guardia–ala americana Quinn e le lunghe Achowba e Burdick). Le partenopee hanno regolato una volitiva Castellammare per 61-46 mettendo in mostra la solita lunga lituana Petronyte (16 punti) già protagonista con 29 punti in un recente scrimmage tra le due formazioni. In evidenza le tre baby provenienti dalla A3 di Latina: Minichino, Pappalardo e Ceccarelli, quest’ultima autrice di 12 punti. Per Castellammare polveri bagnate in avvio per la tiratrice Greta Brunelli, bene la lettone Vente (15 punti). Le stabiesi hanno saputo risalire nell’ultimo quarto dal -30 (57-27 al 31’) al -15 (59-44 al 28’). Oggi le due finali. Programma interessantissimo che sa già di campionato con due derby che rivedremo di qui a qualche settimana. Alle 18 un succoso antipasto del girone B di A2 tra Ariano e Castellammare. Alle 20 la finalissima tra Napoli e Battipaglia.

PROGRAMMA DI DOMENICA 27/09/2015:
Ore 18, finale terzo posto: Le Farine Magiche Ariano Irpino – COM Castellammare di Stabia
Ore 20, finale primo posto: Concvergenze Battipaglia – Saces Mapei Napoli

TABELLINI DELLE SEMIFINALI:
SACES MAPEI NAPOLI – COM CASTELLAMMARE DI STABIA: 61-46
Napoli
: Minichino 4, Fassina 2, Carta n.e., Moretti 2, Pappalardo 5, Bocchetti 12, Ceccarelli 12, Pastore 3, Giuseppone 2, Petronyte 16, Narviciute 3. Coach: Ricchini
Castellammare: Ortolani 2, De Rosa n.e., D’Avolio 5, Carotenuto, Potolicchio 13, Gallo 4, Negri n.e., Minervino, Brunelli 7, Vente 15. Coach: Belfiore
Parziali: (20-5; 37-14; 56-27)

LE FARINE MAGICHE ARIANO IRP. – CONVERGENZE BATTIPAGLIA: 50-81
Ariano Irpino: De Luca 2, Valerio 9, Santabarbara, Falanga A. 2, Vargiu 3, Albanese 4, Maggi 17, Cupido, Celmina 9, Zanetti L. 2, Zanetti E. 2, De Michele. Coach: Ferazzoli.
Battipaglia: Rauti, Tagliamento 15, Bonasia 6, Treffers 21, Russo 2, Patera 2, Ramò 3, Andrè 10, Zanoguera 22, Costa. Coach: Riga
Parziali: (8-26; 25-43; 40-63)

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Web Master & Web Designer: Fiore Desiderato - Graphics Designer: Michele Roca